tumori

Così il sindaco Alesio Valente commenta la decisione di dar vita ad una Consulta per il monitoraggio delle patologie tumorali a Gravina in Puglia.

Il via libera all'istituzione del nascituro organismo, che si occuperà di territorio e salute, è arrivato nei giorni scorsi dalla giunta municipale (prima che gli assessori rimettessero il loro mandato nelle mani del primo cittadino), su proposta del titolare della delega all'ambiente, Christian Divella.

«Assistiamo quotidianamente all'insorgere di nuovi casi, in tutte le fasce d'età, anche tra i giovani», ha ricordato Divella, soffermandosi sull'opportunità «di tenere alto il livello di attenzione su una problematica di fondamentale importanza, pure in considerazione del fatto che con i progressi registrati in campo medico, ed in particolare con le conoscenze acquisite nell'ultimo decennio, corre l'obbligo di tracciare delle linee guida che abbiano come scopo la tutela della salute della popolazione».

Obiettivo da perseguire attraverso la Consulta, «che non sarà un semplice osservatorio», ha precisato Divella, «bensì uno strumento più completo e complesso, che avrà tra le sue prerogative anche quelle di avviare un'attività di monitoraggio, mediante attività ispettive, e di educare alla vita sana».

Della Consulta faranno parte medici di base, oncologi, associazioni, volontari, istituti di vigilanza, esperti in materia ambientale e rappresentanti delle forze politiche e sociali. Essa, avvalendosi di tecnologie avanzate, dovrà elaborare ed offrire dati e individuare eventuali situazioni di pericolo, lavorando insieme all'amministrazione comunale per favorire una costante attività di controllo, informazione, prevenzione e sensibilizzazione.

«Abbiamo fornito agli uffici un chiaro indirizzo, perché si passi ora alla fase attuativa per la concretizzazione delle indicazioni date», chiosa Valente: «Faremo di tutto perché sul fenomeno del diffondersi delle patologie tumorali vengano fatte piena luce e verità».

 

Ufficio Stampa Comune di Gravina in Puglia

Calendario Ecm

Chi siamo

FeradoNel 2007, su iniziativa di giovani professionisti, provenienti dal settore del marketing e dell'organizzazione eventi, nasce Qiblì.
Leggi tutto

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email nella nostra mailing list per rimanere aggiornato sulle nostre attività.


Qiblì srl

V.le Gramsci, 138 - 74023, Grottaglie (Ta)
Email: info@qibli.it
PI: 02673960734
Vai all'inizio della pagina