Nel caso in cui i chiarimenti non dovessero soddisfare la Commissione, questa potrà passare alla seconda fase della procedura che prevede, tramite parere motivato, la messa in regola con le norme sulla qualità dell’aria.

Una precedente procedura d'infrazione si era conclusa nel 2012 con una condanna della Corte di giustizia che confermava il mancato rispetto nel 2006 e nel 2007 dei limiti di PM10 in 55 zone. A distanza di pochi anni, l'esame dei valori di polveri sottili ha mostrato che in 13 di queste 55 aree i valori massimi sono stati continuamente superati anche nel periodo 2008-2012. L'Italia non è il solo Paese a non essersi adeguato alle norme sulla qualità dell'aria, non rispettate complessivamente da 17 Stati membri dell’Ue.

Calendario Ecm

Chi siamo

FeradoNel 2007, su iniziativa di giovani professionisti, provenienti dal settore del marketing e dell'organizzazione eventi, nasce Qiblì.
Leggi tutto

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email nella nostra mailing list per rimanere aggiornato sulle nostre attività.


Qiblì srl

V.le Gramsci, 138 - 74023, Grottaglie (Ta)
Email: info@qibli.it
PI: 02673960734
Vai all'inizio della pagina